Nuovi strumenti per finanziare e accelerare la crescita delle piccole e medie imprese

pubblicata il 28.08.2018
E' previsto per il 6 novembre (ore 9:30-13:30) alla Loggia dei Mercanti di Ancona il seminario formativo gratuito dedicato alle imprese che cercano una guida sugli strumenti utili a sviluppare le PMI.

Secondo una recente analisi del Cerved il 39% delle PMI non ricorre al canale bancario, in gran parte perché preferisce autofinanziare completamente le sue attività, in parte minore perché fa riferimento a fonti di finanziamento non bancarie. Rispetto al 2009 la quota delle PMI che elude il canale bancario risulta aumentata di circa 10 punti percentuali. Una quota quindi ancora bassa, anche se in costante crescita, che ci spinge ad organizzare questo seminario per far conoscere meglio alcune opportunità di finanziamento, alternative a quello bancario, alle quali possono accedere anche imprese di dimensione più contenuta.

Il seminario è quindi diretto a descrivere ed illustrare i vantaggi che la piccola media impresa italiana può conseguire dall’utilizzo degli strumenti di finanza straordinaria e di finanza alternativa a quella bancaria, a supporto della crescita dimensionale, soprattutto sui mercati esteri.

Il seminario avrà un taglio estremamente pratico e verrà dato ampio spazio per le risposte ai quesiti che perverranno dal pubblico.

PROGRAMMA

1) Avv. Enzo Bacciardi – Bacciardi and Partners

Introduzione ai lavori.

Il nuovo contesto economico globale.

2) Dott. Roberto Ippolito – RiverRock Italian Hybrid Capital Fund

Strumenti di finanza alternativa e straordinaria:

- private equity;

- private debt e il direct lending;

- mini-bond;

- quotazione AIM;

Illustrazione dei criteri per una corretta scelta delle fonti di finanziamento in relazione ai piani strategici di sviluppo della piccola media impresa italiana.

3) Avv. Lorenzo Bacciardi, LL.M. – Bacciardi and Partners

Illustrazione degli aspetti legali, contrattuali e societari connessi con:

- l’intervento di un fondo di private equity al capitale della piccola media impresa italiana;

- il direct lending a favore della piccola media impresa italiana;

- l’emissione di obbligazioni e/o titoli di debito (mini-bond);

- la quotazione all’Alternative Investment Market (AIM);

Illustrazione delle procedure tipicamente utilizzate per pianificare e implementare ciascuna delle operazioni di finanza alternativa sopra menzionate.

Iscrizioni on line entro il 4 novembre.

Per maggiori informazioni chiamare gli uffici di Marchet 071 2072913, referente Michele Tomei michele.tomei@an.camcom.it

La formazione è organizzata grazie alla collaborazione con lo studio legale Bacciardi & Partners.