Seminario informativo sulle certificazioni Kasher e Halal per i prodotti alimentari

pubblicata il 28.06.2017
Si è svolto il 25 maggio al Parlamentino della Camera di Commercio di Ancona il seminario sulle certificazioni kasher e halal.

L’iniziativa del MISE, è stata realizzata da Marchet, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona in collaborazione con Assocamerestero, avvalendosi delle competenze tecniche di Fiere di Parma e del contributo dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e del Centro Islamico Culturale d’Italia.

Le certificazione religiose halal e kasher sono importanti leve di marketing, strumenti per la
promozione e la protezione delle eccellenze alimentari del Made in Italy e risorse per rafforzare la competitività del sistema produttivo nazionale nei mercati esteri.

Della certificazione kasher ha parlato Jacqueline Fellus, assessore Kasherut dell’Ucei; sulla certificazione halal iè intervenuto Ahmad Ejaz, tesoriere del Centro Islamico Culturale d’Italia.

Per sostenere le imprese locali del settore food verso i mercati esteri, sembra una grossa
opportunità quella offerta dalla certificazioni halal e kosher che permettono di accedere a due
mercati importanti come quello dei fedeli musulmani e degli ebrei.

Le certificazioni possono essere utili a costruire e a consolidare posizioni competitive nei mercati dove vivono importanti comunità musulmane ed ebraiche e in nuovi mercati del Medio Oriente.
La certificazione halal e kosher sono uno strumento importante al servizio dell’internazionalizzazione del sistema produttivo italiano anche in chiave europea e quindi più accessibile per lo storico e radicato tessuto delle PMI nazionali.

Finora questa domanda è stata per lo più soddisfatta attraverso le importazioni dai Paesi islamici, con un settore agroalimentare europeo, e in particolare italiano, sostanzialmente indifferente. Ad oggi, secondo gli esperti, il commercio internazionale di prodotti alimentari halal è ancora limitato a meno del 10% della sua dimensione potenziale.

La crescente richiesta può trovare risposta in molte produzioni made in Italy, anche perché un
nuovo trend mostra che i prodotti halal e kosher sono scelti non solo dai consumatori di queste due religioni. Secondo recenti studi, infatti, le persone che pongono particolare attenzione nella scelta dei cibi ripongono maggior fiducia nei prodotti a certificazione halal e kosher perché entrambe le certificazioni richiamano in maniera inequivocabile la parola “purezza” e vengono associate all’idea di controlli severi e di igiene; i prodotti, quindi, offrono ampie garanzie sia per consumatori ebraici e musulmani, sia per i buongustai in generale.

Servizio del Tg3 Marche

Servizio giornalistico realizzato da Tv Centro Marche