60 imprese marchigiane incontrano i buyer del sistema casa di Dubai

pubblicata il 20.03.2018
Iniziato oggi 20 marzo ad Ancona, l’incoming di 11 tra rappresentanti e buyer di aziende di Dubai che hanno espresso interesse ad incontrate 60 aziende marchigiane dei settori contract, materiali da costruzione e interior design.

I lavori di oggi sono stati aperti dai saluti di Massimiliano Santini, Presidente dell’Azienda Speciale Marchet della Camera di Commercio di Ancona e da Riccardo Strano della Regione Marche. Domani seconda giornata di B2B a Fermo.
L’iniziativa è progettata da Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona e realizzata in collaborazione con la Regione Marche e la Camera di Commercio di Fermo.
Gli incontri si stanno svolgendo in due giornate: il 20 marzo ad Ancona presso l’Ego Hotel e il 21 marzo a Fermo presso il Royal Hotel. Ogni azienda marchigiana avrà 20 minuti di tempo per presentare i propri prodotti e iniziare una relazione commerciale. Operazione resa più facile dal fatto che i B2B sono stati programmati sulla base di un accurato lavoro di matching propedeutico realizzato da Marchet. Quindi le imprese partecipanti sono già state “scelte” dai buyer esteri.
In tutto verranno realizzati oltre 250 incontri b2b.
Questo progetto che registra già un primo successo per i numeri dei partecipanti, è stato realizzato grazie all'esperienza maturata da Marchet nel mercato di Dubai negli ultimi dieci anni. Tale mercato risulta inoltre il primo mercato dell'area per la destinazione di prodotti italiani che godono di una buona reputazione che ha da sempre favorito il made in ltaly, in tanti settori dal design al food & beverage, dall'alta moda ai beni di lusso. In vista dell’Expo 2020, questa iniziativa offre l'occasione di cogliere le grandi opportunità del mercato emiratino, non solo alle grandi industrie, ma anche alle PMI.
Per Massimiliano Santini, presidente dell’Azienda Speciale Marchet: “I prodotti italiani sono molto apprezzati a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti in generale, e vogliamo lavorare e assistere le nostre PMI per sfruttare al meglio le opportunità che Expo 2020 creerà. Secondo l'agenzia commerciale italiana, entro il 2020 a Dubai saranno realizzate oltre 81.000 camere d'albergo e 45.000 unità abitative per ospitare gli oltre 17 milioni di turisti attesi. I progetti di costruzione grandi e complessi richiedono una grande quantità di competenze, materiali, macchinari e prodotti finiti e le nostre aziende locali possono offrire la maggior parte di quelli necessari per la realizzazione di questi progetti. Per questo motivo, abbiamo deciso, insieme alla Regione Marche, di supportare le PMI locali con diverse attività, tra cui la partecipazione a due fiere molto importanti che si svolgono a Dubai quest'anno: Big 5 Dubai per il settore dell'edilizia e Hotel Show per il settore contract”.
Considerando il comparto Sistema Casa, arredamento incluso, le esportazioni marchigiane dirette verso Dubai sono state pari a 59 milioni nel 2016 (su 185 milioni totali, 31% del totale) e pari a 55 milioni nel 2017 (su 175 milioni totali, 31% del totale). Una performance molto importante dunque. In prospettiva nazionale, c'è molto da fare: nel 2016 le esportazioni italiane totali sono state pari 5,4 mld di euro (64% dalle regioni del Nord, Lombardia e Veneto in testa). In allegato il dettaglio dei dati ISTAT delle esportazioni marchigiane.