I rapporti commerciali con i Paesi Islamici

pubblicata il 29.05.2017
Per essere sempre più efficaci nel cogliere le opportunità di business nei paesi islamici, consigliamo alle imprese di partecipare al seminario tecnico gratuito programmato ad Ancona il 13 giugno alla Loggia dei Mercanti.

I paesi islamici rappresentano aree di mercato a forte crescita, stimata in misura del 35% nei prossimi cinque anni. Fanno parte della famiglia dei paesi islamici tutti i paesi arabi e non arabi nei quali è in vigore il diritto islamico, i cui principi e contenuti sono completamente diversi rispetto a quelli del mondo occidentale sia di common law che di civil law.

In particolare, occorre abbandonare luoghi comuni e stereotipi ed acquisire conoscenze specifiche delle normative e delle prassi vigenti, soprattutto in ambito legale-contrattuale e finanziario-bancario, oltreché dei principi fondamentali dell’economia islamica, al fine di intrattenere e concludere con successo negoziazioni di affari.

DATA E LUOGO

13 giugno 2017 - Loggia dei Mercanti di Ancona

•    ore 9:30 Presentazione dei risultati del corso IFTS “Esperto settore vendite nei mercati internazionali e web strategy” e consegna degli attestati agli allievi
•    ore 10:00 relazioni
•    ore 13:00 termine relazioni e spazio per domande

ISCRIZIONI ON LINE

PROGRAMMA



DEFINIZIONI E CONCETTI BASE
    1.    Paesi islamici / Paesi arabi / Medio Oriente / MENA / Gulf Cooperation Council
    2.    Accordi e trattati

TRA REALTÀ E LUOGHI COMUNI
    1.    Precetto religioso e norma giuridica: la sharī‘a e il diritto islamico
    2.    La finanza islamica e il divieto di applicazione degli interessi
    3.    L’istituto del Garar e del Takaful
    4.    Inshallah (“se Allah vorrà”) come regola di vita

LE CRITICITÀ DA CONOSCERE
    1.    Il diritto dei contratti nei paesi islamici: principi fondamentali
    2.    Criticità di natura contrattuale:
    •    Le norme inderogabili a tutela di agenti e distributori locali: restrizioni all’attività di intermediazione; registrazione del contratto; limitazioni alla cessazione del rapporto; indennità di fine rapporto; blocco delle importazioni non autorizzate dall’intermediario
    •    Case Study: rapporto con un distributore negli Emirati Arabi Uniti
    3. Criticità nei pagamenti:
    •    Case Study 1 - Iran: l’embargo commerciale e lo stato attuale delle sanzioni UE e USA
    •    Case Study 2 - Egitto: restrizioni ai pagamenti e alle importazioni
    •    Case Study 3 - Algeria: norme in materia pagamenti e di garanzie bancarie; restrizioni all’importazione di prodotti
    4. Criticità nella risoluzione delle controversie:
    •    Risoluzione giurisdizionale e risoluzione arbitrale delle controversie; la Convenzione di New York del 1958 sull’arbitrato internazionale e la sua applicabilità nei paesi arabi; criticità di natura pratica nelle controversie avanti ai tribunali locali
    •    Case Study - Iraq: controversia su fornitura di beni avanti ai tribunali di Baghdad
    5. Protezione e tutela della proprietà intellettuale e industriale: marchi, brevetti e licenze

I RISVOLTI SOCIETARI E FISCALI DEGLI INVESTIMENTI NEI PAESI ISLAMICI
    1. Le diverse forme di investimento: ufficio di rappresentanza, branch e subsidiary:
    •    Investimenti on-shore e off-shore
    •    Limiti e restrizioni allo svolgimento di alcune attività
    •    Limiti e restrizioni alla detenzione di partecipazioni societarie da parte di soggetti esteri
    2. Le recenti novità normative di fiscalità domestica e internazionale:
    •    L’introduzione dell’IVA nei paesi del GCC (Gulf Cooperation Council)
    •    Lo scambio di informazioni tra l’Italia e alcuni paesi islamici
    3. Norme tributarie italiane antiabuso nei rapporti con i paesi islamici:
    •    La normativa sulle CFC (Controlled Foreign Companies)
    •    La presunzione di residenza fiscale in Italia per gli espatriati in Barhain, Libano, Oman ed Emirati Arabi Uniti

RELATORI

Sono professionisti con una lunga e consolidata esperienza in consulenza strategica e specialistica alle imprese nei processi di internazionalizzazione:

  • Avv. Enzo Bacciardi, senior partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto del commercio internazionale;
  • Avv. Tommaso Mancini, partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in contrattualistica internazionale;
  • Avv. Tommaso Fonti, LL.M., partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in fiscalità internazionale, IVA internazionale e diritto applicabile alle assegnazioni di lavoratori all’estero.

Iscrizione on line obbligatoria entro la mattina del 12 giugno 2017.

ISCRIZIONI ON LINE

Per maggiori informazioni chiamare gli uffici di Marchet 071 2072913, referente Michele Tomei michele.tomei@an.camcom.it.