Il Made in Marche protagonista del settore casa a Dubai

pubblicata il 28.06.2017
Iniziata la 36ma edizione della fiera The Big 5 di Dubai: 26 imprese marchigiane dei settori edilizia e costruzioni tutte insieme per presentare qualità e innovazione nel mercato più importante di tutto il Medio Oriente. La delegazione imprenditoriale marchigiana guidata da Marchet l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona rappresenta il 10% delle imprese italiane presenti in fiera. Il mercato degli Emirati Arabi Uniti si conferma la piattaforma ideale con particolare riferimento ai progetti di investimento nel settore delle costruzioni. Lo sviluppo immobiliare rappresenta un eccellente volano per l’intera economia del Paese.

Iniziata la 36ma edizione della fiera The Big 5 di Dubai: 26 imprese marchigiane dei settori edilizia e costruzioni tutte insieme per presentare qualità e innovazione nel mercato più importante di tutto il Medio Oriente. La delegazione imprenditoriale marchigiana guidata da Marchet l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona rappresenta il 10% delle imprese italiane presenti in fiera. Il mercato degli Emirati Arabi Uniti si conferma la piattaforma ideale con particolare riferimento ai progetti di investimento nel settore delle costruzioni. Lo sviluppo immobiliare rappresenta un eccellente volano per l’intera economia del Paese.

Tra gli stand delle imprese marchigiane, provenienti da tutte le province della regione, si respira ottimismo. La rassegna, che chiuderà giovedì sera, vede presenti poco meno di 3.000 aziende, provenienti da 70 differenti Paesi del mondo. I visitatori, nei quattro giorni, dovrebbero raggiungere quota 90.000, battendo così il record del 2014. Inoltre nei prossimi anni si concentreranno in questa area investimenti immobiliari importanti, a partire da quelli necessari per l’organizzazione di Expo 2020 o per realizzare i Mondiali di calcio in Qatar nel 2022. Non solo: a Dubai è in programma la costruzione di un nuovo aeroporto da cui transiteranno 200 milioni di persone l’anno, mentre gli alberghi dovrebbero triplicare nei prossimi sette anni.

Ecco perché, per chi lavora in questo settore, è fondamentale essere qui e proporre le proprie soluzioni ad un mercato che ha i capitali e apprezza lo stile italiano.

“Gli espositori sono entusiasti tanto che hanno già confermato la loro presenza per la prossima edizione e per le prossime iniziative dedicate al mercato medio orientale – sottolinea Massimiliano Santini Presidente dell’Azienda Speciale Marchet. Questa è un’occasione unica per intercettare nuovi partner stringere accordi e vendere servizi, tecnologie, esperienza e progetti innovativi in un’economia che dopo aver definitivamente lasciato alle spalle gli effetti della crisi sta registrando un trend di crescita stabile che ha consentito anche una consistente ripresa delle esportazioni italiane. Quindi nuove infrastrutture, ristrutturazioni e investimenti nel turismo, anche se gli Emirati non offrono particolari attrattive sotto il profilo paesaggistico. Di qui la scelta di effettuare massicci investimenti nella realizzazione di musei, impianti sportivi, infrastrutture per la nautica da diporto e di attrarre un calendario ambizioso di manifestazioni culturali e sportive.”

Prossima iniziativa che Marchet organizza per il settore delle costruzioni sarà la partecipazione collettiva alla fiera Project Iran che si svolgerà a Tehran dal 24 al 27 aprile 2016.