In viaggio in Baviera per presentare il territorio marchigiano e le strutture ricettive del territorio: una stroria lunga 12 mes

pubblicata il 30.03.2017
Nuovi e tanti contatti: obiettivo accogliere un numero crescente di turisti provenienti dalla Germania. Così si potrebbe sintetizzare l’ultima missione imprenditoriale che Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona, e Confcommercio Marche Centrali hanno organizzato in collaborazione con l’ENIT, l’Agenzia Nazionale del Turismo che promuove l'immagine dell'offerta turistica italiana e ne favorisce la commercializzazione all’estero.

Nuovi e tanti contatti: obiettivo accogliere un numero crescente di turisti provenienti dalla Germania. Così si potrebbe sintetizzare l’ultima missione imprenditoriale che Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona, e Confcommercio Marche Centrali hanno organizzato in collaborazione con l’ENIT, l’Agenzia Nazionale del Turismo che promuove l'immagine dell'offerta turistica italiana e ne favorisce la commercializzazione all’estero.

  • 9, tra imprese e associazioni della regione - ALBERGATORI RIVIERA DEL CONERO; BORGO LANCIANO di Castelraimondo (MC); GALLERY HOTEL di Recanati (MC); ALBERGHI E TURISMO DI SENIGALLIA (AN); CONSORZIO MARCHE MARAVIGLIA (AN); ASSOCIAZIONE RIVIERA DEL CONERO di Sirolo (AN); HOTEL MONTECONERO (AN); CONSORZIO FRASASSI – si sono presentate a Monaco in Germania per offrire a giornalisti tedeschi e tour operator l’opportunità di assaporare in maniera profonda e mirata le ricchezze del territorio attraverso molteplici attività esperienziali, passando per il wine e per il food.
  • 35 sono stati i giornalisti tedeschi che hanno partecipato alla presentazione del territorio marchigiano. Durante la presentazione è stato proiettato anche il video promozionale che vede la partecipazione di Neri Marcorè.
  • 20 i tour operator che hanno preso parte ai B2B personalizzati con le realtà turistiche marchigiane.

Risultato? Grandissima visibilità per il nostro territorio!

Un’attività pensata per sostenere e accrescere quel flusso turistico dalla Germania che storicamente è sempre stato di grande importanza per l’economia del comparto turistico marchigiano: il mercato tedesco infatti è di grande valore, maturo, competente e con alta capacità di spesa.

Basti pensare che la Germania è il primo mercato per le Marche sia per gli arrivi che per le presenze di turisti, seguita da Paesi Bassi e Svizzera. Nel periodo Maggio/Agosto 2015 gli arrivi dalla Germania sono stati 44.981, registrando un + 6,11% rispetto allo stesso periodo del 2014. Mentre le presenze hanno registrato quota 244.091 con un + 0,90%, un dato che ci indica che pur crescendo il numero degli arrivi, il periodo di giornate di soggiorno nel nostro territorio si sono ridotte.

In Germania il “brand Italia” è fortemente ricercato e apprezzato sinonimo di bella vita, cultura e buon cibo. L’Italia inoltre presenta quella variegata offerta turistica che ritroviamo nelle Marche e che si adatta perfettamente a misura di turista: ambiente sostenibile, mare, montagna, campagna, cultura, religione, sport, moda, cibo e vino. Sono queste le carte hanno fatto piacere così tanto le Marche a Monaco.

“La missione si inserisce in un programma promozionale articolato che ha visto diverse attività realizzate per la promozione del territorio all’estero – sottolinea Massimiliano Santini, presidente di Marchet: i nostri progetti sono pluriennali per dare continuità di presenza nel mercato estero. Ne è esempio il turismo in Germania dove ci siamo recanti negli ultimi due anni, selezionando però città diverse cui presentare il nostro territorio. Nel 2015 abbiamo realizzato nel mese di ottobre un incoming di operatori e giornalisti stranieri cui abbiamo fanno conoscere le bellezze del territorio. Tra una settimana accoglieremo 10 giornalisti, provenienti da nord ed est Europa, specializzati nel settore wine per presentargli il territorio regionale secondo un filo conduttore enogastromico associato alla cultura. Tanti tasselli di un unico puzzle che servono per far conoscere il territorio ai mercati internazionali”.

"La nostra presenza a Monaco – spiega il vice presidente della Camera di Commercio di Ancona e direttore generale Confcommercio Imprese per l'Italia Marche Centrali e Marche prof.Massimiliano Polacco –, ha destato molta curiosità ed abbiamo riscontrato la voglia dei tedeschi di conoscere il nostro territorio che è ancora troppo sconosciuto. Abbiamo molte idee per le nostre imprese turistiche, la loro sfida sarà essere in grado di offrire pacchetti vacanza variegati e destagionalizzati che coprano i periodi che vanno dalla primavera all’autunno. Dobbiamo far valere inoltre un grande vantaggio rispetto ai nostri competitor sui collegamenti in particolare con l'auto. La missione sta già fruttando in termini concreti ed abbiamo già programmato dei pacchetti che invieremo alle agenzie presenti, organizzeremo un press tour nelle Marche e siamo già pronti ad allestire altre e nuove iniziative".