Accesso Civico

L'accesso civico è un diritto introdotto dall'art. 5 del D.Lgs. 33/2013 che consente a chiunque - senza necessità di motivazioni e senza sostenere spese - di richiedere a una pubblica amministrazione documenti, informazioni e dati dei quali la legge prevede la pubblicazione sul sito.

Secondo le precisazioni dell’ANAC, anche gli enti di diritto privato in controllo pubblico provvedono ad organizzare un sistema che fornisca risposte tempestive per quel che riguarda le richieste da parte dei cittadini e delle imprese sui dati non pubblicati, secondo i principi dell’art. 5 del d.lgs. n. 33/2013.

Sempre secondo ANAC, ai fini della migliore tutela dell’esercizio dell’accesso civico, soprattutto nei casi in cui vi sia un unico dirigente a cui attribuire le funzioni di Responsabile della trasparenza e di prevenzione della corruzione, le funzioni relative all’accesso civico di cui all’art. 5, c. 2, del d.lgs. n. 33/2013 possono essere delegate dal Responsabile ad altro dipendente, in modo che il potere sostitutivo possa rimanere in capo al Responsabile stesso.

Il dipendente delegato per l’accesso civico, entro trenta giorni dall’eventuale richiesta, procede alla pubblicazione sul sito del documento, dell'informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l'informazione o il dato richiesto risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, il dipendente delegato indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Se entro trenta giorni il dipendente delegato per l’accesso civico non risponde alla richiesta, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, ossia direttamente al Responsabile della trasparenza e di prevenzione della corruzione, il quale,  verificata la sussisteva dell’obbligo di pubblicazione, provvede entro 15 giorni alla pubblicazione e, contestualmente, comunica al richiedente l’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale. Se il documento, l'informazione o il dato richiesto risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, il titolare del potere sostitutivo indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

La richiesta di accesso civico va presentata in carta libera, oppure attraverso il relativo modello, disponibile in calce, al dipendente delegato:

Michele Tomei – dipendente delegato per l’accesso civico

Contatti: tel 071 2072913 int. 15    

fax 071 5898265 

michele.tomei@an.camcom.itamministrazione@marchet.legalmail.it

 

Se il soggetto sopra indicato non provvede nei termini, l'interessato può rivolgersi al soggetto detentore del potere sostitutivo:

Gordana Gnesutta – Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione

Contatti: tel. 071 2072913 int. 11 

fax 071 5898265

gordana.gnesutta@an.camcom.itamministrazione@marchet.legalmail.it